Chi si muove con un Hoverboard è più veloce dei pedoni – ma altrettanto indifeso

Chi si muove con un Hoverboard è più veloce dei pedoni – ma altrettanto indifeso

ago 2017

Nella Hollywood degli anni ’80 il cosiddetto hoverboard era fantascienza: Michael J. Fox lo usa nel famoso film “Ritorno al futuro”. Oggi l’omonimo mezzo elettrico a due ruote autobilanciante è realtà – anche se non fluttua nell’aria – ed è molto amato soprattutto da ragazzi e giovani. A differenza del Segway, noto da tempo, gli hoverboard non sono provvisti di manubrio: i due motori elettrici si guidano semplicemente spostando il peso sui piedi. Ma i rischi degli hoverboard nella realtà sono diversi da come apparivano a Hollywood – e sono rischi molto concreti, come hanno sottolineato gli esperti DEKRA nel corso del DEKRA Safety Day 2017 a Bielefeld.

In un crash-test condotto presso il Centro per la sicurezza stradale di Bielefeld è stato provocato l’impatto di un’automobile che procedeva a circa 40 km/h con un dummy su un hoverboard, che è stato scaraventato a terra. In un incidente reale ne sarebbero conseguite gravi lesioni. “Proprio come i pedoni, coloro che si muovono su un hoverboard sono fra gli utenti della strada meno protetti e corrono grossi rischi in caso di collisione con un’automobile” spiega Markus Egelhaaf, esperto in materia di ricerca sui sinistri di DEKRA. “Gli hoverboard possono raggiungere velocità fino a 20 km/h e si muovono quindi molto più velocemente dei pedoni. Poiché gli autisti in genere non se lo aspettano, il verificarsi di situazioni critiche è inevitabile”. Anche la collisione tra hoverboard e pedoni può avere conseguenze dolorose.

Problematico è anche il quadro giuridico: gli hoverboards sono azionati da un motore e raggiungono velocità superiori ai 6 km/h, quindi sono classificati come veicoli. I veicoli possono circolare in aree pubbliche solo con l’apposita omologazione, ma a questo fine mancano requisiti determinanti, come ad esempio i freni e un sistema di illuminazione. “Questo significa, in ultima istanza, che gli hoverboard possono circolare solo su suolo privato” spiega il Dr. Carsten Liewald, esperto in diritto di DEKRA. “In linea di principio, poi, sarebbe anche necessaria una patente per usarli.„ In determinate circostanze, quindi, l’uso degli hoverboard sul suolo pubblico, ad esempio sul marciapiede, potrebbe avere conseguenze penali.