La pressione corretta è decisiva

giu 2020

notizie e azioni

Il comportamento del veicolo in frenata e in marcia cambia a seconda della pressione degli pneumatici

Pressione dei pneumatici caratteristiche di guida

Su quale sia la pressione corretta per gli pneumatici circolano numerosi miti e mezze verità. “Qualcuno viaggia con una pressione più bassa perché ritiene di ottenere un grip migliore, altri la aumentano di 0,5 bar, per ridurre la resistenza al rotolamento e quindi il consumo di carburante”, spiega Christian Koch, esperto di pneumatici di DEKRA. Nuovi test DEKRA consentono ora di formulare un’indicazione univoca. In collaborazione con la Baden-Württemberg Cooperative State University (DHBW), nell’ambito di una tesi di laurea, l’organizzazione di esperti ha testato la variazione del comportamento del veicolo in frenata e in marcia in base alla pressione degli pneumatici, su manto stradale asciutto.

“Come dimostrato da centinaia di frenate, minore è la pressione degli pneumatici, minore risulta lo spazio di frenata. Ma questa è solo una faccia della medaglia”, avverte l’esperto. “I nostri testi di guida, ad esempio le prove di slalom e brusca sterzata hanno mostrato, al contrario, che riducendo la pressione si riduce notevolmente anche la precisione della sterzata”. Non si “sente” con precisione il veicolo. Il veicolo reagisce meno prontamente ai comandi di sterzata del conducente. Alle alte velocità non si riesce a mantenere il controllo del veicolo. “Inoltre, su manto stradale bagnato il comportamento degli pneumatici si capovolge: in questo caso con la massima pressione si hanno spazi di frenata inferiori”, spiega Christian Koch. I risultati di questa serie di test non lo sorprendono: “Gli pneumatici devono rispondere a tante esigenze diverse. Per questo anche il miglior pneumatico è sempre un compromesso che concilia al meglio tanti obiettivi contrastanti.”

Misurazione della pressione dei pneumatici

Il suo chiaro consiglio a proprietari di veicoli e conducenti è: “Attenetevi ai valori di pressione raccomandati dai costruttori dei veicoli e degli pneumatici.” Questi dati in genere sono indicati su un’etichetta sullo sportello del serbatoio del carburante o sul montante B in corrispondenza della porta del conducente. “Il compromesso ottimale si ottiene rispettando la pressione raccomandata dal costruttore. Discostarsi da questo valore provoca generalmente conseguenze negative, a causa di un comportamento non bilanciato degli pneumatici.”

Condividi pagina