Il tuo browser è obsoleto.

Internet Explorer non è più supportato. Utilizza un altro browser per una migliore qualità del sito web.

Aumentio gli incidenti in monopattino elettrico

nov 2020

Accidents

E-Scooter
Molti conducenti di mono-pattini elettrici sottovalutano la velocità del proprio mezzo.

Nel primo trimestre del 2020, se-condo i dati dell’ufficio federale di statistica, si sono verificati 251 incidenti in cui erano coinvolti miniveicoli elettrici. Un utente ha perso la vita a bordo di un monopattino elettrico, 39 hanno subito lesioni gravi e 182 ferite lievi. Per fare un confronto, nei primi tre mesi del 2020 la polizia ha registrato in tutta la Germania oltre 12.700 incidenti in cui sono rimasti feriti dei ciclisti, per un totale di 52 morti, 2.052 feriti gravi e 10.431 feriti lievi. In numerosi altri Stati membri dell’UE, così come per esempio negli USA, l’uso dei monopattini elettrici è consentito già da tempo. Con l’aumento di questi veicoli sono in alcuni casi cresciute notevolmente anche le cifre relative agli incidenti.

Da uno studio della University of California di San Francisco è emerso per es. che negli Stati Uniti il numero di feriti dovuti ai monopattini è aumentato del 222% fra il 2014 e 2018, superando le 39.000 unità. Nello stesso periodo, il numero dei ricoveri ospedalieri è cresciuto addirittura del 365%, per un totale di 3.300 casi. Le persone nella fascia d’età fra 18 e 34 anni sono state le vittime più frequenti. Per lo studio sono state valutate le statistiche sugli incidenti del National Electronic Injury Surveillance System.

Ha fatto discutere anche uno studio sugli incidenti in monopattino elettrico nel periodo tra il 5 settembre e il 30 novembre 2018 ad Austin in Texas. In 87 giorni ci sono stati 192 feriti che hanno avuto bisogno di cure mediche, ossia poco più di due feriti al giorno. Oltre il 60% di questi ha affermato che il sinistro si è verificato fra la prima e la nona corsa con il monopattino elettrico. Meno dell’1% dei conducenti indossava un casco, e circa il 50% delle vittime ha subito ferite alla testa.

Considerato il crescente numero di incidenti con i monopattini elettrici, anche l’ospedale universitario Charité di Berlino ha esaminato lesioni e cause dei sinistri nel quadro di uno studio. Il team guidato dal Prof. Dr. Martin Möckel, responsabile medico del reparto di medicina d’ur-genza ed emergenza presso il Campus Charité Mitte e il Campus Virchow-Klinikum, ha analizzato a tale scopo nel luglio 2019 complessivamente 24 pazienti di età compresa fra i 12 e i 62 anni. Gli esperti hanno rilevato che fra le lesioni tipiche per questo veicolo rientrano per es. lacerazioni in corrispondenza dell’articolazione tibiotarsica, fratture agli arti superiori e ferite alla testa. Queste ultime sono state riportate da più della metà dei pazienti. Generalmente si è trattato di lievi contusioni con escoriazioni. Quattro dei 24 pazienti presentavano leggeri traumi cranici. Le frequenti lesioni ai tessuti molli degli arti inferiori nell’area dell’articolazione tibiotarsica sono state causate da incidenti dovuti a distrazione alla partenza con il monopattino elettrico. I sinistri sono stati generalmente causati da disattenzione, violazione delle regole del traffico e limitata idoneità alla guida (per es. in seguito al consumo di droghe o alcol prima della partenza). Ne consegue che i monopattini elettrici come nuova forma di mobilità rappresentano per gli utenti un pericolo da non sottovalutare. Al tempo stesso, costituiscono una nuova sfida per l’attuale sistema dei trasporti.

Condividi pagina