Il tuo browser è obsoleto.

Internet Explorer non è più supportato. Utilizza un altro browser per una migliore qualità del sito web.

Esempio di best practice per le modifiche di edilizia stradale

nov 2020

Infrastructture

Gefahrenstelle Kreuzung
Prima della misura di edilizia stradale, la situazione del traffico in questo punto era molto caotica, in particolare anche per i ciclisti.

Anche nell’attività per la sicurezza stradale occorre imparare dai sinistri, riconoscere i punti chiave sotto il profilo del rischio e implementare i miglioramenti. Le commissioni per gli incidenti con una composizione interdisciplinare (come quelle che sono diffuse e proficuamente attive in Germania) contribuiscono a tale scopo così come gli uffici e le autorità competenti per l’edilizia stradale, che beneficiano dei necessari spazi. Non va dimenticata inoltre la volontà politica di gestire e attuare in maniera seria l’attività per la sicurezza stradale.

Gefahrenstelle Kreuzung
Grazie alla chiara segnaletica per la mobilità ciclabile si fa in modo che sia molto più difficile che le bici proseguano diritte senza sfruttare il passaggio pedonale.

Se si considerano i tratti di strada qualche tempo dopo un grave incidente o un susseguirsi di sinistri, spesso è possibile riscontrare interventi di edilizia stradale. È il caso anche dell’incidente descritto a pagina 33fra un autocarro in svolta a destra e una donna in pedelec. Attraverso l’applicazione di segnali stradali e paletti, così come di una linea bianca sulla pista ciclopedonale, viene evidenziato ai ciclisti il percorso sicuro. In questo modo viene impedita in modo permanente la pericolosa scorciatoia laterale rispetto al passaggio pedonale, agevolata al momento dell’incidente dall’organizzazione dell’infrastruttura.

Questa soluzione non convenzionale, rapida ed economica ha incrementato il livello di sicurezza sia per i ciclisti sia per i pedoni, in attesa che l’incrocio possa essere reso complessivamente ancora più sicuro in occasione del prossimo necessario intervento di edilizia stradale.

Condividi pagina