Il tuo browser è obsoleto.

Internet Explorer non è più supportato. Utilizza un altro browser per una migliore qualità del sito web.

Gli pneumatici invernali accorciano lo spazio di frenata

ott 2022

pneumatici invernali

"Chi in inverno non può rinunciare alla propria auto, non può fare a meno degli pneumatici invernali", afferma Christian Koch, esperto di pneumatici presso DEKRA. "Gli pneumatici invernali aumentano la stabilità di guida, accorciano lo spazio di frenata e riducono il pericolo di slittamento sulle carreggiate invernali". Tuttavia, gli pneumatici devono anche presentare un'aderenza sufficiente, pertanto non devono essere troppo vecchi e devono avere ancora un profilo sufficiente.

In Germania, ad esempio, vige un obbligo di pneumatici invernali situazionale. Tale obbligo prevede che, in presenza di strade con condizioni invernali (più precisamente: in presenza di ghiaccio, manto stradale innevato, poltiglia di neve e lastre ghiacciate), i veicoli possono essere utilizzati solo se dotati di pneumatici "idonei per l'inverno". Sono considerati "idonei per l'inverno" gli pneumatici fabbricati a partire dall'inizio del 2018 e solo se sono contrassegnati con il simbolo alpino del fiocco di neve e della montagna. Tale simbolo è subentrato al contrassegno "M+S".

In Austria, tra il 1° novembre e il 15 aprile, in presenza di condizioni stradali invernali come neve, poltiglia di neve o ghiaccio le autovetture devono montare pneumatici invernali su tutte le quattro ruote oppure catene da neve almeno sulle due ruote motrici. In Svizzera non vige un obbligo generale di pneumatici invernali per le autovetture, ma gli pneumatici invernali sono consigliati in caso di condizioni meteorologiche invernali, poiché è prevista un'ammenda per chi ostacola il traffico. In caso di incidente, l'uso di pneumatici estivi in inverno può anche implicare una corresponsabilità. Anche in Francia non vige un obbligo generale di pneumatici invernali per le autovetture, ma gli pneumatici invernali possono essere richiesti, soprattutto in montagna, mediante una corrispondente segnaletica stradale. Anche in Italia l'obbligo di pneumatici invernali può essere disposto a breve termine su specifiche tratte. In Val d'Aosta, tra il 15 ottobre e il 15 aprile e in Alto Adige tra il 15 novembre e il 15 aprile, vige l'obbligo di pneumatici invernali o di catene da neve a bordo.

Recentemente sempre più conducenti montano pneumatici quattro stagioni. "Questi pneumatici devono assicurare un equilibrio perfetto tra pneumatici estivi e pneumatici invernali e nel migliore dei casi sono un compromesso tra le due tipologie", afferma Koch. "In alcune circostanze, per chi guida poco e prevalentemente in contesti urbani, possono rappresentare un'alternativa". Ad esempio quando sussiste la possibilità di passare al trasporto pubblico in presenza di ghiaccio e neve. "In questo caso viene chiesto ai conducenti di esaminare con senso critico il proprio comportamento e i propri itinerari", continua Koch.

Indipendentemente dal fatto che siano montati pneumatici estivi o invernali, uno pneumatico può esprimere appieno la sua efficienza solo se presenta una sufficiente

profondità del profilo. La profondità del profilo prevista per legge in Germania è pari a 1,6 millimetri. DEKRA raccomanda tuttavia che la profondità del profilo degli pneumatici invernali non sia inferiore a 4,0 millimetri, analogamente alla disposizione di legge vigente in Austria. In caso di valori inferiori, in presenza di neve l'efficienza degli pneumatici potrebbe ridursi sensibilmente relativamente alla tenuta e al fenomeno dell'aquaplaning.

Condividi pagina