Il tuo browser è obsoleto.

Internet Explorer non è più supportato. Utilizza un altro browser per una migliore qualità del sito web.

Licenza di guida graduale

giu 2017

Il Fattore Umano

Già nel mese di aprile del 2004 in Germania, i giovanissimi hanno avuto la possibilità di prendere parte alla cosiddetta guida con accompagnatore dai 17 anni (BF 17). Dal 2008, è possibile in tutti gli Stati federali. Per testare l’effetto di questa misura sulla sicurezza stradale, in uno studio nel 2011 sono stati esaminati due grandi campioni casuali: gli ex guidatori BF 17 e i guidatori che hanno ottenuto la patente di guida a 18 anni. I risultati dimostrano che nel primo anno di guida autonoma degli ex guidatori BF 17 si è registrato il 17% in meno di incidenti e il 15% in meno di infrazioni stradali rispetto ai guidatori coetanei con “patente tradizionale”. Sulla base delle prestazioni di guida risulta un calo degli incidenti stradali e anomalie di traffico di quattro punti percentuali (23% incidenti, 22% di infrazioni stradali). Tale risultato è verificabile tramite un campione indipendente. Pertanto, la guida con accompagnatore a partire dai 17 anni ha impedito nel 2009 circa 1.700 incidenti con danni alle persone. Tuttavia, è stato anche dimostrato che gli effetti positivi della guida con accompagnatore dai 17 anni si registrano fino al secondo anno di guida autonoma, poi si riducono e infififine perdono la loro efficacia.

Il modello “guida con accompagnatore” è disponibile anche in altri paesi. Esempi di successo sono la Francia, il Belgio, l’Austria, la Spagna, il Canada e alcuni stati degli USA. Le condizioni per essere adattI come accompagnatore, variano a seconda di ogni singolo paese. In Germania, per esempio, devono avere almeno 30 anni di età e devono essere in possesso di una valida patente di guida di categoria B (patente auto) o la corrispondente categoria 3 di una volta, da più di cinque anni. Inoltre, al momento del rilascio dell’attestazione in cui deve essere citato per nome, deve possedere non più di un punto nel registro di salute del conducente a Flensburg. In Austria, l’accompagnatore deve essere in possesso di una patente B da almeno sette anni e deve dimostrare in modo credibile di guidare in effetti da almeno tre anni un auto o un furgone. Negli ultimi tre anni non deve aver commesso nessuna infrazione grave nel traffico, e durante i viaggi di accompagnamento vige il divieto dell’alcol (0,1 per mille). In Belgio, l’accompagnatore deve avere una patente di guida di almeno sei anni. Poiché dopo alcuni anni di esperienza nella guida, o in determinate circostanze, possono sfuggire degli errori o aver luogo cambiamenti legali che risultano sconosciuti all’accompagnatore, quest’ultimo è tenuta a seguire in Belgio un corso di aggiornamento dall’inizio del 2017.

Negli Stati Uniti, una caratteristica particolare è il concetto di Graduated Driver Licensing (GDL). I regolamenti del GDL includono restrizioni per i giovani piloti - da suddividere in tre fasi:

  • Fase di apprendimento: guida dietro supervisione e in seguito esame di guida;
  • Fase di transizione: in prevalenza guida indipendente ma a determinate condizioni, come il divieto assoluto di assumere alcolici, limitazione del numero di passeggeri o guida notturna solo con accompagnatore;
  • Pieno diritto alla guida: patente di guida standard.

Questa idea è stata introdotta nel 1996 in Florida e, nel frattempo, tutti gli altri stati degli USA hanno messo in atto una forma simile o identica. I risultati sono impressionanti: secondo gli studi della National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), dell’Insurance Institute for Highway Safety (IIHS) e Highway Loss Data Institute (HLDI), analizzando la fascia di età da15 a 20 anni, gli incidenti mortali dei guidatori dal 2005 al 2014 sono diminuiti del 51%. Tuttavia, nel 2014 sono morti poco meno di 1.717 giovani conducenti tra i 15 e i 20 anni in incidenti stradali, e si stima che 170.000 siano rimasti feriti. Inoltre, nel 2014 il 9% dei conducenti coinvolti in incidenti mortali era compreso sempre in questa fascia di età. In Nuova Zelanda, dove, dal maggio 2015 la Vehicle Testing Nuova Zelanda (VTNZ) affiliata alla DEKRA acquisisce gli esami pratici di guida, già dal 1987 è stato introdotto un sistema GDL a tre stadi, che da allora è stato applicato per tutti i neopatentati di età compresa tra i 15 e i 24 anni. Il sistema è suddiviso in Foglio Rosa (“Learner’s Licence”), licenza di guida limitata (“Restricted Licence”) e licenza di guida illimitata (“Full Licence”).

Condividi pagina