Il tuo browser è obsoleto.

Internet Explorer non è più supportato. Utilizza un altro browser per una migliore qualità del sito web.

Maggiore sicurezza con le corsie di sorpasso e i guardrail

apr 2016

Infrastructture

Poiché non solo in Germania, ma anche nella maggior parte degli altri stati membro della UE in media oltre il 60% delle vittime della strada perdono la vita su strade extraurbane, si evidenzia qui un enorme potenziale di miglioramento anche sotto un altro aspetto. Per esempio gli eventi incidentali che si verificano con veicoli nel senso di marcia opposto sulle strade extraurbane, spesso potrebbero essere evitati imponendo un divieto di sorpasso su alcuni tratti in combinazione con ulteriori corsie di sorpasso. Fortunatamente nella progettazione di nuovi percorsi e per il potenziamento di quelli esistenti, si procede in rispetto della direttiva attualmente in vigore per le strade extraurbane, con corsie di sorpasso standard e più possibilità di sorpasso sicuro su queste tratte. L’efficacia di questa misura è indiscussa e già confermata dai risultati del programma di ricerca “Miglioramento della sicurezza su strade extraurbane a senso unico e doppia corsia” (AOSI a cura dell’Ufficio federale tedesco per la rete stradale (BASt. La soluzione ottimale sarebbe ovviamente, come avviene in Svezia, il potenziamento con la terza corsia alternata con direzioni di marcia suddivise fisicamente.

Grande attenzione deve essere dedicata in futuro alla riduzione degli incidenti dovuti alla presenza di alberi. Infatti, lo scontro contro gli alberi a bordo strada si contraddistingue per la particolare gravità. Nel 2014, 555 persone hanno perso la vita per incidenti su strade extraurbane in Germania dopo uno scontro con un albero: si tratta circa del 27% di tutte le 2.019 vittime su queste strade. Nonostante il trend positivo degli ultimi anni, gli “incidenti contro gli alberi” sono pur sempre un punto chiave eccezionale negli incidenti mortali. Poiché non è possibile creare ovunque spazi laterali privi di ostacoli, sia per quelli esistenti sia per i nuovi progetti è necessario adottare misure adeguate. Per esempio, con l’applicazione dei “Consigli per la prevenzione di incidenti con scontro contro gli alberi – ESAB” e le “Direttive per la tutela passiva sulle strade con sistemi di ritenuta - RPS”. Secondo la BMVI i suggerimenti degli enti locali hanno portato alla verifica di specifici dispositivi di protezione da apportare dinanzi agli alberi.

Questo, soprattutto sulle strade extraurbane e particolarmente importanti anche per i motociclisti, poiché essi, dopo i passeggeri di auto, sono quasi in tutti gli Stati dell’UE al secondo posto per numero di vittime su strade extraurbane. Il grado di dotazione dei guardrail in curva dovrebbe essere aumentato, per esempio, con l’applicazione di un cosiddetto tirante continuo. Il rivestimento di plastica dei piloni pericolosi erano una misura immediata che nel frattempo può essere sostituita da altri elementi di protezione più efficaci. Per esempio, il sistema “Euskirchen Plus”, sviluppato da DEKRA su incarico del BASt, offre una protezione nettamente superiore ai motociclisti in caso di collisione.

Condividi pagina