Più sicurezza per i bambini sulle strade

mag 2019

notizie e azioni

Editoriale rapporto 2019 sulla sicurezza stradale

allievo bicicletta sicurezza stradale

Berkeley, Rouen, Bristol, Trier, Vicenza, Darwin: ciò che accomuna città come queste è il numero più o meno comparabile di circa 110.000 abitanti. Ora ci si potrebbe chiedere l’utilità di questo dato in un rapporto sulla sicurezza stradale. La risposta è semplice: una città di queste dimensioni rimarrebbe deserta, anno dopo anno, se fosse abitata esclusivamente da bambini di età inferiore ai 15 anni. Questo perché, in questa fascia d‘età, quasi 112.000 utenti della strada hanno perso la vita nel 2017 in tutto il mondo, secondo l‘Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) dell‘University of Washington a Seattle. La portata distruttrice di questo triste dato è efficacemente rappresentata dall‘immagine scelta di una città.

Pertanto, i bambini di età inferiore ai 15 anni sono consapevolmente al centro del rapporto sulla sicurezza stradale di DEKRA di quest‘anno. Considerando che il 2017 ha registrato “solo” 593 decessi nel 2017 nell‘intera UE e negli Stati Uniti nel 2016 (i dati per il 2017 non sono ancora disponibili), si può intuire in quali parti del mondo 1233 bambini di età inferiore ai 15 anni hanno perso la vita in incidenti stradali: principalmente in Africa e in Asia, dove il problema è davvero serio. Secondo l’IHME, quasi l‘85% delle vittime di incidenti stradali di età inferiore ai 15 anni proviene da Paesi a reddito medio-basso. Tuttavia, lo sviluppo è abbastanza positivo nel lungo termine. Dopotutto, nel 1990, sempre secondo l’IHME, si sono registrate circa 223.500 vittime tra i minori di 15 anni, circa il doppio rispetto al 2017. Ma non si può dire di aver vinto del tutto.

Perché ogni bambino vittima della strada è sempre uno di troppo. Addirittura allarmanti, in questo contesto, sono le cifre provvisorie degli incidenti in Germania per il 2018. Secondo le stime dell‘Ufficio federale di statistica, l‘anno scorso 79 bambini di età inferiore ai 15 anni sono state vittime di incidenti stradali sulle strade tedesche. Ciò significa un aumento leggermente inferiore al 30 % rispetto all‘anno precedente, che ha registrato 61 morti.

Bisognerà osservare molto da vicino la causa di questo drammatico aumento. Chiaramente, questa fascia di età, insieme ai ragazzi da 15 a 18 anni, rappresenta la quota più bassa di tutti i 3270 decessi stradali previsti in Germania nel 2018. Tuttavia, nessun’altra fascia di età in Germania ha registrato un forte aumento percentuale nel 2018. A confronto: in Francia, l’Observatoire national interministériel de sécurité routière prevede per il 2018 un calo dei decessi di appena il 7,5 %, rispetto al 2017, per quanto riguarda bambini e ragazzi fino a 17 anni.

Ing. Clemens Klinke, membro del Consiglio di gestione di DEKRA SE
Ing. Clemens Klinke, membro del Consiglio di gestione di DEKRA SE

Il fatto che più di 300 bambini di età inferiore ai 15 anni perdano la vita ogni giorno a causa di incidenti sulle strade del mondo è legato a molte cause. L’inesperienza, un’errata valutazione del rischio e la disattenzione da parte dei bambini in tal senso rivestono un ruolo fondamentale, come anche una considerazione inadeguata, una velocità elevata e la distrazione da parte degli altri utenti della strada, solo per citare alcuni esempi. Le misure che possono essere adottate in termini di risorse umane, tecnologia dei veicoli e infrastrutture, al fine di aumentare in modo sostenibile ed efficace la sicurezza del traffico dei minori di 15 anni, sono illustrate nella presente relazione. E, come sempre, dovrebbe fornire impulsi e spunti di riflessione per politici, esperti del traffico, produttori e associazioni, nonché per tutti gli utenti della strada. Il supplemento allegato alla relazione sottolinea, in particolare, l‘importanza della sicurezza degli utenti della strada più giovani per DEKRA.

Condividi pagina