Prendere sul serio i pneumatici

giu 2018

Tecnologia Dei Veico

Un aspetto importante della sicurezza stradale per i veicoli commerciali è la scelta, la manutenzione regolare e la cura dei pneumatici. Lo scoppio dei pneumatici, in particolare sull’asse anteriore dei trattori stradali e dei camion, può provocare instabilità improvvise e quindi movimenti di slittamento e incidenti gravissimi. I seguenti utenti della strada possono essere messi in pericolo anche da parti staccate dei pneumatici e residui sulla strada.

La corretta pressione di gonfiaggio è il requisito fondamentale per il corretto funzionamento del pneumatico. La valutazione statistica dei danni ai pneumatici per veicoli commerciali da parte di DEKRA dimostra da decenni che gran parte dei difetti dei pneumatici è da attribuire a problemi di manutenzione, come ad esempio la bassa pressione o il sovraccarico. Un’alta percentuale di “peccati della pressione dell’aria” si trova anche tra le cause che non possono essere chiaramente determinate. Non chiaramente identificabile significa che in questi casi si sovrappongono diversi fattori d’influenza che hanno portato ad un difetto del pneumatico.

Tuttavia, anche i pre-danni al pneumatico nell’area del battistrada che non causano un’immediata perdita di pressione di gonfiaggio rappresentano un problema: l’umidità penetra attraverso il canale di danneggiamento della cinghia d’acciaio, corrodendola e riducendo l’adesione tra la fune d’acciaio e la gomma. Ciò può causare il distacco improvviso della protezione con parti della cinghia dalla base del pneumatico e lo scoppio del pneumatico. I conducenti e il personale dell’officina sono pertanto tenuti a controllare e, se necessario, regolare sistematicamente la pressione di gonfiaggio di tutti i pneumatici ed a verificare che non siano danneggiati. L’utilizzo di sistemi di monitoraggio della pressione dei pneumatici (SMPP) consente di rilevare precocemente la perdita di pressione di gonfiaggio.

Nella scelta dei pneumatici per i veicoli si deve tener conto delle operazioni di trasporto. Sebbene i pneumatici a basso profilo offrano il vantaggio di consentire un maggior volume di trasporto, queste dimensioni presentano degli svantaggi in termini di capacità di carico. Ad esempio, un asse anteriore di un veicolo con le dimensioni 385/65 R 22,5 SZM trasporta 3,3 tonnellate o quasi il 50% in più rispetto a un 295/60 R 22,5. Un asse motore equipaggiato con pneumatici a basso profilo 315/45 R 22,5 (con pneumatici gemellati) trasporta con 11,6 tonnellate considerevolmente meno di 315/70 R 22,5 con 13,4 tonnellate. E un rimorchio a tre assi con pneumatici 445/45 R 19,5 trasporta circa tre tonnellate in meno rispetto a una dotazione di 385/65 R 22,5. Se il veicolo viene selezionato o configurato in modo errato, possono verificarsi danni corrispondenti anche se la pressione di riempimento è corretta.

Un’altra sfida può essere il montaggio di pneumatici a basso profilo, soprattutto in connessione con l’SMPP. Per un montaggio professionale e privo di danni è indispensabile disporre di personale specializzato. Le associazioni di categoria BRV (Associazione federale tedesca del commercio di pneumatici e vulcanizzatori) e wdk (Associazione economica tedesca dell’industria della gomma) hanno pertanto pubblicato, in collaborazione con DEKRA, le istruzioni per l’assemblaggio.

Condividi pagina