Il tuo browser è obsoleto.

Internet Explorer non è più supportato. Utilizza un altro browser per una migliore qualità del sito web.

Progetti di platooning in tutto il globo

giu 2018

Tecnologia Dei Veico

Oltre a MAN, altri produttori sono naturalmente sempre in movimento per quanto riguarda il Platooning nel vero senso della parola. Ad esempio, Daimler Trucks North America e il suo marchio Freightliner stanno testando l’uso di camion ad accoppiamento digitale su autostrade selezionate negli Stati federali dell’Oregon e del Nevada e, nell’ultima settimana di gennaio 2018, Daimler Trucks e il suo marchio asiatico Fuso hanno testato la tecnologia sulle strade pubbliche nell’area metropolitana di Tokyo, nella capitale del Giappone.

Un altro esempio: nel gennaio 2017, Scania ha lanciato un progetto pluriennale coordinato dal Ministero dei Trasporti e dall’Autorità Portuale di Singapore per il trasporto di container su strada pubblica da un terminal all’altro nel porto della città-stato del Sud-Est asiatico. Oltre alla carenza di autisti, l’iniziativa cerca di soddisfare la crescente domanda di trasporti e la carenza di terreni. Singapore viene quindi utilizzato come “laboratorio vivente” per nuovi progetti di veicoli progettati per aumentare la produttività e la sicurezza stradale, ottimizzare la capacità stradale e facilitare nuovi concetti di mobilità.

DAF Trucks a sua volta sta attualmente partecipando a un test sul campo di Platooning della durata di due anni in Gran Bretagna insieme al gruppo logistico tedesco DHL, sotto la direzione del laboratorio di ricerca britannico sui trasporti. Il governo londinese spera che il test di Platooning degli autocarri gli consenta di acquisire maggiore esperienza con questa tecnologia semi-autonoma, che ha il potenziale per raggiungere una maggiore efficienza nel trasporto merci su strada. La guida in un sistema ad accoppiamento elettronico rende possibile la guida in convoglio, il che ha un effetto positivo sul consumo di carburante e quindi sulle emissioni CO2, sulla sicurezza e sul flusso del traffico. Il progetto mira inoltre ad aumentare la sicurezza stradale mediante l’uso di sistemi avanzati di assistenza alla guida.

Identificazione dei platoon di camion

Una domanda importante da porsi è già ora nella fase di test e più tardi nella fase di reale funzionamento su strada: in che modo gli altri utenti della strada sanno che gli autocarri in questione fanno parte di un Platoon? Semplice: rendendo i veicoli particolarmente identificabili. L’installazione di un display elettronico sul retro del veicolo – basato sulle già note targhette di marcatura posteriori UNECE R 70, utilizzate anche in Germania, ad esempio, per identificare i camion lunghi. Le informazioni autoesplicative potrebbero quindi apparire automaticamente su questo display.

Un esempio è un’associazione di Platooning di autocarri che precedono che consiste, ad esempio, in tre, quattro, cinque combinazioni di veicoli. Si potrebbe quindi anche mostrare che il veicolo in questione è il numero 3, 4 o 5 della colonna. Sul veicolo, che viene superato dai veicoli in sorpasso in ogni caso, dovrebbero poi essere variate le raffigurazioni e la distanza residua fino al veicolo di testa del Platoon di conseguenza. Il display deve quindi essere spento prima di accendere o spegnere un veicolo o una combinazione di veicoli dalla formazione del convoglio. Tale display costituirebbe in ogni caso una variante da discutere e utilizzare nel traffico internazionale per attirare l’attenzione sulla speciale combinazione di veicoli multipli e fornire al traffico parallelo le informazioni necessarie per adattare di conseguenza il proprio comportamento di guida.

Condividi pagina