Sicurezza alle stazioni di servizio grazie a c ontrolli regolari

apr 2016

Infrastructture

Un veicolo sicuro nel funzionamento e nel traffico è una premessa inderogabile per una partecipazione altrettanto sicura al traffico. In questo contesto, un utente della strada deve anche garantire che il suo veicolo non resti fermo per mancanza di carburante e diventi un pericolo per gli altri. Fare rifornimento è, quindi, una procedura ovvia per l’uso di un veicolo. Nessuno può pensare che anche la procedura del rifornimento o l’esercizio di una stazione di servizio presenti aspetti critici di sicurezza. Le stazioni di servizio si annoverano tra gli “impianti che richiedono il controllo” e in Germania, come anche in molti altri Stati, devono essere verificati regolarmente sulla base di diversi settori legislativi - per esempio da organizzazioni di esperti come DEKRA.

Nell’ambito del controllo sulla sicurezza antincendio e antiesplosione di una stazione di servizio, vengono esaminati per esempio gli impianti elettrici e tutte le colonnine in riferimento a sicurezza e funzionamento, ma anche l’ermeticità di tutte le condutture e i serbatoi. Ogni stazione di servizio deve essere, inoltre, dotata di una corsia a tenuta di liquidi per evitare la contaminazione del suolo. I canali di scolo di questa corsia devono essere convogliati in un impianto con separatore. Anche il livello di riempimento e il separatore devono essere controllati regolarmente. Infatti, in una stazione di rifornimento in media sono immagazzinati oltre 100.000 litri di carburante. Impensabile il danno che una perdita causerebbe alle falde acquifere. Ma anche il rischio di esplosione non va sottovalutato, in definitiva la benzina è un liquido altamente infiammabile che evapora già molto al di sotto della normale temperatura ambiente e crea un’atmosfera esplosiva.

Il rifornimento di un veicolo con benzina deve avvenire in sicurezza ed essere “inodore” e per questo c’è la cosiddetta riconduzione del gas. In ogni pistola di erogazione è integrato un aspiratore che assorbe, durante il rifornimento, i vapori di benzina spinti nel serbatoio del veicolo e li riconvoglia nel serbatoio interrato. Anche questi impianti devono essere controllati in base alla norma federale sulla protezione antiemissioni. Ulteriori requisiti risultano dal fatto che ora sono offerti carburanti fortemente gassosi. In Germania esistono attualmente circa 6.000 stazioni di rifornimento di gas, in gran parte sul comprensorio delle “normali” stazioni per benzina e gasolio. Qui devono essere tenuti in considerazione soprattutto le interferenze rilevanti per la sicurezza di questi carburanti così diversi.

Condividi pagina