Trasporto di merci pericolose

giu 2018

Il Fattore Umano

Inoltre, gli autotrasportatori caricano regolarmente merci con proprietà pericolose sui loro veicoli. Si tratta di merci infiammabili, tossiche o esplosive, le cosiddette merci pericolose. Secondo la legge tedesca sul trasporto di merci pericolose, si tratta di sostanze e articoli che, per loro natura, le loro proprietà o il loro stato in relazione al trasporto, possono comportare rischi per la sicurezza o l’ordine pubblico, in particolare per la popolazione in generale, per beni pubblici importanti, per la vita e la salute umana, per gli animali e per le cose.

Poiché questi trasporti non si fermano alle frontiere nazionali, la legge sulle merci pericolose è uno degli ambiti giuridici che da molto tempo si avvale della cooperazione internazionale. I regolamenti tipo UNECE sul trasporto di merci pericolose, che risalgono al 1956 e da allora sono stati regolarmente rivisti, provengono da normative nazionali e internazionali. Qualsiasi modifica può anche provocare incidenti gravi. Ad esempio, un incidente nella galleria dei Tauri nel 1999, in cui un camion carico di 24.000 bombolette di vernice spray altamente esplosive ha provocato una catastrofe incendiaria con 12 morti e 42 feriti, ha portato all’introduzione di restrizioni al trasporto di merci pericolose attraverso le gallerie stradali.

Al fine di soddisfare i requisiti specifici di ciascuna modalità di trasporto, i seguenti regolamenti specifici si desumono dai regolamenti tipo:

ADR: Accordo europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose su strada (Accord européen relatif au transport international des marchandises Dangereuses par Route).

RID: Regolamento relativo al trasporto internazionale di merci pericolose per ferrovia (Règlement concernant le transport international ferroviaire de marchandises dangereuses).

Codice IMDG: Codice internazionale per il trasporto marittimo delle merci pericolose (International Maritime Code for Dangerous Goods).

ADN: Accordo europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose per vie navigabili interne (Accord européen relatif au transport international des marchandises dangereuses par voie de navigation intérieure).

IATA-DGR: Regolamento per il trasporto di merci pericolose per via aerea (International Air Transport Association – Dangerous Goods Regulations).

Obblighi di formazione in materia di trasporto di merci pericolose su strada

Ancora una volta, il conducente svolge un ruolo importante nella sicurezza del trasporto di merci pericolose. Le norme sul trasporto di merci pericolose (ADR) prevedono pertanto la formazione dei conducenti delle unità di trasporto soggette all’obbligo di etichettatura. In Germania, l’ottenimento del certificato di formazione ADR è organizzato dalle Camere di Commercio e dell’Industria. Il sistema di formazione comprende l’addestramento iniziale e l’aggiornamento. Fondamentale è il corso di base (CB). I conducenti di veicoli possono quindi effettuare trasporti nell’area di carico generico. I corsi di perfezionamento devono essere completati per il trasporto di esplosivi (corso di perfezionamento classe 1, AK1), per il trasporto di sostanze radioattive (corso di perfezionamento classe 7, AK7) e per il trasporto di merci pericolose in autocisterne o veicoli per il trasporto di merci alla rinfusa (corso di perfezionamento cisterna, AKT). Ogni cinque anni deve essere superato un corso di aggiornamento comprendente un esame. Se un conducente intende conseguire tutte le qualifiche, deve superare 48 unità di formazione e quattro esami. Un tasso di insuccesso di circa il 20% nel corso di base nel 2016 dimostra che l’esame è molto impegnativo. Va notato che, nonostante l’aumento del traffico merci, il numero di partecipanti alla formazione iniziale è in calo da diversi anni.

Le normative europee prevedono anche la funzione di rappresentante per le merci pericolose. Egli deve consigliare l’azienda e garantire la sicurezza del trasporto in anticipo, ad esempio monitorando il processo di imballaggio o la scelta dei veicoli giusti. In questo modo si garantisce la sicurezza dei trasporti nella sede centrale. Come per i conducenti di merci pericolose, anche in Germania la formazione è disciplinata dalle Camere di commercio e dell’industria. La formazione stessa è poi svolta da società riconosciute dalla Camera di commercio e dell’industria e si articola secondo le modalità di trasporto (stradale, marittimo, fluviale, ferroviario). Se un addetto alle merci pericolose desidera acquisire una qualifica per tutte le modalità di trasporto, deve completare 60 unità di formazione. Tuttavia, prima di poter iniziare a lavorare, deve superare un esame. Il tasso di fallimento dell’11% dimostra che è indispensabile una buona preparazione per questo esame.

Incidenti e monitoraggio delle merci pericolose

Come per altri responsabili aziendali, l’addetto alle merci pericolose può essere nominato anche all’esterno, il che offre a molte aziende la possibilità di accedere ad esperti con esperienza. DEKRA garantisce trasporti sicuri con una rete nazionale di 120 addetti alle merci pericolose. Inoltre, le norme sulle merci pericolose richiedono l’istruzione di tutte le persone coinvolte nel trasporto di merci pericolose. Tra questi vi sono i dipendenti che imballano merci pericolose o le caricano sugli autocarri. Non sono richieste autorizzazioni speciali per le istruzioni, né è regolamentata la qualifica dell’istruttore. L’unica qualifica sensata, tuttavia, è rappresentata dalla formazione di responsabile per le merci pericolose.

In Germania, le norme sulle merci pericolose sono monitorate dalla polizia e dall’Ufficio federale per il Trasporto Merci (BAG) oltre che dalle autorità statali competenti. Il BAG pubblica annualmente un rapporto annuale. Nel 2015 sono stati controllati 20.171 veicoli. Di questi, 2.968 veicoli sono stati contestati. Dipendenti ben addestrati e istruiti, nonché il supporto di un esperto addetto alle merci pericolose, aiutano a evitare questi errori. Oltre al rischio di incidente, ciò riduce al minimo anche il rischio di multe e ritardi nel trasporto.

Per l’anno 2015, l’Ufficio federale tedesco per la rete stradale elenca 156 incidenti di merci pericolose sulle strade tedesche. 118 di questi incidenti hanno causato lesioni alle persone. Quattro persone sono rimaste uccise e 169 sono rimaste ferite. Le statistiche non contengono dichiarazioni sulle perdite di merci pericolose. Nel complesso, tuttavia, il numero di incidenti è in calo. Nel 2014 sono stati segnalati 163 incidenti, nel 2013 206. Fortunatamente, gli incidenti che coinvolgono merci pericolose nel traffico stradale sono relativamente rari. Incidenti come quello del 19 dicembre 2014, quando un camion carico di fosfuro di alluminio ha preso fuoco sull’autostrada A 7 nei pressi di Göttingen in Germania, mostrano tuttavia il pericolo che potrebbe derivare da tali trasporti. L’incidente ha provocato la morte di una persona e l’autostrada e la vicina linea ICE dovettero essere chiuse per diverse ore.

Bandiera della Germania

Percentuale di infrazioni alla normativa sulle merci pericolose individuate durante i controlli stradali in Germania nel 2015

Usa i pulsanti colorati per mostrare e nascondere i dati. Si noti che i valori assoluti reali possono mostrare deviazioni minime (<1%).
Fonte: Ufficio federale dei trasporti

Condividi pagina