Il tuo browser è obsoleto.

Internet Explorer non è più supportato. Utilizza un altro browser per una migliore qualità del sito web.

Uso non autorizzato di veicoli a motore da parte di bambini

mag 2019

Tecnologia Dei Veico

Bambino alla guida di un veicolo
Bambino alla guida di un veicolo

Bimbo di nove anni di guida di notte con l’auto dei genitori fino alla fiera - Dodicenne guida l’auto dei suoi genitori per 1.300 chilometri in Australia - Un bimbo di sette ani ruba il trattore dei vicini e parte per un lungo viaggio: ci sono già capitati titoli di questo genere e, per fortuna, lasciano intendere che non sia capitato niente di terribile. Quindi si è trattato semplicemente di una “ragazzata” agli occhi “divertiti” dei lettori. Non si può dire lo stesso dei genitori di questi bambini, che non solo si preoccupano della vita dei loro figli in questi momenti, ma anche di cosa sarebbe potuto accadere in caso di incidente se avessero guidato in mezzo al traffico e avessero coinvolto altri utenti della strada. Vale la regola generale: oltre alla supervisione essenziale dei minori, occorre prevenire l’uso non autorizzato di veicoli a motore prima che accada. A tale scopo, i regolamenti prescrivono speciali dispositivi di sicurezza in collegamento a un immobilizzatore. Semplicemente chiudere le portiere non soddisfa questo requisito, in quanto complica solo la vita ai ladri.

Meglio lasciare le chiavi di accensione in casa, e non a portata di mano, in modo da non “invitare” i figli a fare un giro. Conoscendo gli impulsi precoci di alcuni ragazzi di iniziare a guidare, potrebbe essere opportuno tenere le chiavi al sicuro da accessi non autorizzati. Nel frattempo, sta emergendo un nuovo conflitto: a livello globale, il mercato registra una forte diffusione di macchine mobili elettriche raggruppate sotto il nome di “minicar elettriche”, che sono disponibili in diversi modelli, soprattutto in molte metropoli globali. Un veicolo individuale o in prestito: adolescenti e adulti espandono la loro mobilità individuale seguendo “la moda”. Naturalmente, questo gruppo di persone vive anche con adolescenti che vogliono provare a guidare il prima possibile e quindi le usano regolarmente. Indipendentemente dal quadro giuridico creato dal legislatore, i confini dovranno essere più ristretti di quanto possano piacere alcuni degli interessati.

Condividi pagina